Giovedì, 17 Marzo 2016 19:04

'NTA STA VARCA - NUOVO VIDEO PER SHAKALAB

Vota questo articolo
(0 Voti)

“’Nta sta varca”, ovvero “su questa barca”, è prodotto da Gheesa e DJ Delta e racconta il più che mai attuale dramma dei migranti. Il video illustrato dallo street artist URKA è infatti ambientato sopra a uno dei tanti barconi che solcano i mari del Mediterraneo traghettando uomini, donne e bambini in cerca di un futuro migliore. Le strofe dei cantanti inscenano un dialogo tra i personaggi di questa “catena del dolore e della schiavitù”: emergono così i punti di vista del migrante, dello scafista, del prete colluso che gestisce gli arrivi. L’idea alla base del brano è proprio quella di evidenziare come tutti questi personaggi si trovino “sulla stessa barca” sia materialmente che concettualmente.

URKA, è un illustratore e street artist attivo dal 2007, ha partecipato a contest, esposizioni e festival Nazionali ed Internazionali. Da 3 anni si interessata alla produzione video, in particolare all'animazione. In precedenza ha realizzato videoclip per Claver Gold, Don Diegoh & Ice One, Kahiro & Grabe.

Gli SHAKALAB sono il super collettivo del reggae siciliano formato dall'unione di quattro cantanti e un dj, da molto tempo attivi come solisti: Jahmento, Lorrè, DJ Delta, Br1 e Marcolizzo. Un progetto ricco di contaminazioni sonore che esplora tutte le sfumature del reggae fino ad arrivare all'hip hop, con centinaia di live in giro per l'Italia a supporto anche di artisti internazionali come Shaggy, Ky-Mani Marley, Barrington Levy e molti altri.

"Duepuntozero" è un disco che già dal titolo vuole evidenziare la crescita artistica della band, senza tradire il suo stile che fonde toni canzonatori ad un approccio più serio e “antisistemico”, il tutto condito da liriche in dialetto sulle strumentali prodotte da Gheesa, DJ Delta e Haz che toccano tutte le ramificazioni della black music combinando new roots, raggamuffin, hip hop, funk, dancehall e trap. Nei testi si affiancano tematiche più spensierate e party a liriche più complesse, profonde, cariche di significato e messaggio. Tra brani più irriverenti come "Killah DJ", tirata di orecchi nei confronti di tutti i finti dj senza alcuna competenza musicale e tecnica, e tracce più impegnate come ’Nta sta varca” (“su questa barca”) che tocca l'attualissimo tema dell'immigrazione e la canzone dai toni beffardi “Mafiusu”, gli SHAKALAB si confermano come una delle realtà di punta della black music italiana, con una produzione artistica di grande livello arricchita da arrangiamenti sperimentali, moderni e freschi.

Letto 721 volte

Video