Domenica, 09 Aprile 2017 10:04

ONE LOVE FESTIVAL ALTRE CONFERME IMPORTANTI

Scritto da 

E’ con immenso amore per la musica in battere e levare che la line-up del festival friuliano One Love World Festival continua a riempirsi di stelle del panorama reggae internazionale e con grandi nomi provenienti dal nostro paese.

Immaginate i fiati del jazz, le melodie del mento e le linee del basso marcatamente blues e ottenete un genere chiamato ska. Ora immaginate di trovarvi sotto il palco dell’One Love Festival e iniziano a scorrere le note della jam session ska più storica che abbiamo nel panorama musicale mondiale. Si, non state sognate, sono proprio loro, gli Skatalites, la band ska per eccellenza che padroneggia il genere dal lontano 1964 e delizia i palchi internazionali da ormai più di mezzo secolo.

Leggenda musicale, che ha fornito le basi a molte band di generi diversi come i Police e i Clash e che ha accompagnato al successo artisti come Toots & The Maytals, Bob Marley & The Wailers, Peter Tosh. Hanno tutti cominciato con lo ska per poi vedere i beat rallentarsi in rocksteady e reggae. E quando gli si domanda, come fanno a suonare ancora, dopo tutti questi anni, loro rispondono semplicemente che sono ‘l’amore per la musica e il modo in cui i loro fan rispondono a farli andare avanti!’

 

Quando le barriere linguistiche, le frontiere e gli oceani si uniscono in un sound afro-pop, hip-hop rock and soul, dove vocalist internazionali sintetizzano ritmi reggae e soul dalle potenti liriche e le melodie del benessere, vuol dire che sono sbarcati direttamente da Brooklyn (NY) i sette intenditori musicali conosciuti sotto il nome di Meta and the Cornerstones che cantano in inglese, francese, woolof e faluni.

Ognuno di loro porta con sé il suo background culturale per creare esperienze sonore che uniscono. La Nat Geo Music li ha definiti “Il futuro della Reggae Music”, noi dell’One Love li abbiamo invitati per rappresentare al meglio lo spirito del nostro festival, dove un’unica razza si unisce al Camping Girasole di Latisana per ritrovarsi in pace, armonia con se stessi e la natura. All’One Love la bontà del popolo reggae si trasforma in nove giorni e notti di festa.

 

Il One Love Festival non è solo musica, è un modo per dare vita al villaggio reggae globale, animato da pace, amore e voglia di stare bene, dove le menti si ricaricano con la forza della musica e le tante bellissime attività che sono offerte anche di giorno: dallo Shiatsu al Hatha Yoga e i Bagni di Gong con le campane tibetane per rilassarsi, dal simposio di arte e pittura ai giochi d’animazione per i nostri bambini con i clown, i laboratori di pittura e le animazioni degli acrobati e gli sputafuoco e alla piscina animata dalla musica dei dj fino al calar del sole quando il suo grande palco prende in mano la magia delle sue serate.

A presenziare al festival anche due importanti associazioni: la 4Nepal, a cui potete portare vestiti, giochi, magliette di calciatori per i bambini del Nepal a GreenPeace Trieste che organizzerà anche giochi di educazione ambientali per grandi e piccini.

 Dal panorama reggae nazionale, invece, arriva Vincenzo Stallone, classe ‘98 in arte Junior V, giovane artista conscious reggae dalle ampie influenze musicali. Il giovane cantante pugliese, compone la sua musica da solo e riesce a creare un genere roots reggae dub dalle sfumature blues, jazz e ska. Dal suo primo album “Running on Jah”, uscito a maggio del 2016 con la Goodfellaz, si ritrovano anche interessanti collaborazioni con Ras Tewelde, con Hobo (percussionista e voce dell’Orchestra italiana di Renzo Arbore), con l’etiope Ras Abel e con Francisca.

 La dancehall area invece si colora di importanti sound system: Northern Lights (sound resident già nelle scorse edizioni del festival), nascono a Udine nel 1999, giocano quindi in casa, dopo 17 anni sono come non mai al top della scena italiana e europea. Promoters di innumerevoli eventi e dancehall, hanno suonato in ogni angolo dell‘Italia fino a raggiungere la Spagna, Germania, Austria, Olanda e la Giamaica. Negli anni sono stati protagonisti di grandi clash internazionali. Citando le cose più recenti Northern Lights, già detentori dal 2014 del titolo del “Royal City Clash” a Torino , nel 2016 hanno riportato a casa la coppa, nello stesso anno hanno vinto a Padova il “Worries in the Area Clash” contro il sound canadese Rootsman. Pochi mesi dopo sono stati protagonisti del “Dubplate Kings Soundclash” a Londra e quest’anno rappresenteranno l’Italia al “War ina East Sounclash” a Berlino.

 

Dal C.S.O. Pedro di Padova, invece, arriva un altro sound attivissimo nel Nord-Est della penisola: stiamo parlando di BomChilom Sound, che dal 2004 spazia attraverso molteplici stili e sonorità, dalla Foundation al Digital passando per l’Hip-Hop e il Bashment. Oltre ad aver ospitato nella loro yard resident padovana tutti i maggiori dj e sound internazionali, si sono fatti un nome girando la penisola in lungo e largo fino a raggiungere anche la Germania, la Slovenia, l’Austria e il Canada. Nel 2011 vincono come primo sound system del veneto il soundclash “Go Hard or Go home”.

 

All’One Love la differenza è esserci e per sostenere il nostro lavoro e dimostrarci il vostro amore, potete già acquistare il biglietto del festival a prezzi veramente speciali.

All info alla pagina www.onelovefestival.it

 

 

********************************************

 

Elis (Ufficio stampa One Love Festival)

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

+39 339 3786834

Letto 148 volte