Sabato, 26 Maggio 2018 17:00

TOMMY LEE ARRESTATO PER I CRIMINI CHE HANNO CAUSATO LO STATO DI EMERGENZA IN GIAMAICA

Scritto da 

Eravamo ancora sull'isola quando è stato proclamato lo Stato di Emergenza per far fronte all'escalation criminale nel parish di St. James in Giamaica. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata l'uccisione di diverse persone crivellate in auto. Appena fuori nella zona dei grandi resort ed a due passi dall'aeroporto di Montego Bay.

In quella macchina c'era anche un bambino, ucciso senza pietà. Stato di Emergenza scattato pochi giorni dopo poi prolungato ancora per capire chi sta dietro a questa scia di uccisione selvagge che sta dettando terrore e spavento anche tra i residenti.

In relazione a questi crimini, il dipartimento per l'indagine sul terrorismo e la criminalità organizzata (C-TOC) qualche giorno ha emesso l'ordine di cattura e arresto per il noto artista dancehall Tommy Lee Sparta.

Sparta stava prelevando contanti presso un bancomat di St. Andrew, è stato trasferito al Freeport police lockup dove è detenuto sotto lo stato di emergenza pubblica.

Fonti della polizia dicono che “Uncle Demon“ potrebbe affrontare alcune gravi accuse per omicidio ci sarebbero prove che lo collegano a vari crimini avvenuti nella zona di Montego Bay.

Tommy Lee ha negato di essere coinvolto in crimini nella zona dicendo che non vive più nemmeno a Montego Bay. Ha paura per la sua vita, teme la vendetta che le forze di polizia contro di lui.

Un ossessione della polizia che vuole mettere in galere il Deejay o ci sono prove reali che legano Tommy Lee a tutto quello che è successo.

Seguiremo le evoluzioni

 

E' stato pubblicato anche questo Cartone Animato proprio sul suo arresto !

 

 

Letto 1154 volte