News

News (233)

Domenica, 26 Marzo 2017 17:34

ONE LOVE WORLD FESTIVAL LINE UP IN PROGRESS

Scritto da

Arriva direttamente dalla Giamaica la nuova conferma per il palco dell’One Love World Festival 2017. Si tratta di una delle band più storiche della reggae music. In giro per i palchi del mondo dalla fine degli anni 70, il trio originale composto da Lascelle “Wiss” Bulgin, Albert “Apple Gabriel” Craig, e Cecil “Skeleton” Spence ha scoperto la passione musicale che li accomuna durante la degenza in un centro riabilitativo per curarsi dalla poliomielite.

Insieme si convertirono al rastafarianismo e formano nel 1975 la band che ancora oggi porta alta la bandiera della musica roots reggae. Stiamo parlando degli Israel Vibration & The Roots Radics Band, che dal 1997 diventano un duo, dopo che Apple Gabriel prende la strada del solista. Nel 1999 con l’album “Pay the Piper” esce tutta la bravura del duo che è riconfermata con l’uscita nel 2000 di “Jericho”, considerato uno dei migliori lavori del gruppo.

Per la dancehall post-concerti il One Love World Festival 2017 è lieto di annunciare l’arrivo di Jamie Rodigan, il deejay londinese famoso per il suo originale sound. Il suo inconfondibile stile gli ha regalato la nomina di “reggae ambassador 2016”. Jamie, figlio del celebre David Rodigan, dj che ha fatto ballare intere generazioni con il suo mix di reggae e dancehall, da vita a una dancehall unica e spettacolare, dove le sue influenze dubstep si mixano a una dancehall hardcore dai ritmi e i beat convenzionalmente chiamati tropical bass.

A colorare lo stage dell’One Love con un sound italiano roots & dub, ma cantato tutto in patois, il dialetto giamaicano, ci penseràla grande famiglia Arawak, il gruppo di amici di Sassari uniti dalla passione per la musica in levare dal 2003. La loro è una storia di grandi apprezzamenti che dalla Sardegna li ha visti arrivare come miglior band Italiana al Sikula Reggae Contest (2008), come seconda miglior band in Europa al European Reggae Contest (Rototom Sunsplash 2010) e come una delle migliori 9 band italiane all’Heineken Jammin’ Festival (2011). Nel 2008 Forelock diventa una delle voci della band, curando la parte compositiva e i testi dei brani e dal 2014 in poi, resta poi come unica voce della band e si conquista il titolo di “Top singa” da parte dei membri della comunità reggae, italiana e non solo.

Il One Love World Festival ha voluto invitare sul suo palco non solo Forelock ma tutto il team del progetto Dubfiles, di cui il cantante sardo fa parteinsieme a  L.O., Jacob e Jules I dei Mellow Mood, e Andrew I. Con DubFiles si prospetta quindi una serata all'insegna delle buone vibes nostrane, dove Paolo Baldini, ideatore del progetto nel 2013 e produttore italiano tra i più affermati della scena reggae/dub europea e internazionale, mette in mostra la sua abilità al mixer restando volutamente analogico nelle sonorità e nell’uso dell’effettistica.

 

Al One Love la differenza è esserci.

Mercoledì, 15 Marzo 2017 15:18

WOGIAGIA - NIENTE SCUSE-

Scritto da

Il 10 marzo 2017 è uscito il nuovo video dei romani Wogiagia.
Il nuovo singolo Niente Scuse, in collaborazione con l'etichetta Redgoldgreen Label,  è accompagnato dall'uscita su youtube di un video clip con la regia di Francesco Medu Principini. 


Il singolo vede la partecipazione del flauto traverso di Francesco Gualerzi (ex Nomadi) ed è in freedownload per un mese.

 

 

Martedì, 14 Marzo 2017 17:38

FIGLIO ADOLESCENTE DI MAVADO ACCOLTELLATO A KINGSTON

Scritto da

Notizia da far venire i brividi, considerando che meno di un anno fa il figlio di Lucino ha perso la vita in Giamaica e come scopriremo poi non è l'unico tra i figli di Mavado che ha rischiato grosso.

Certo è che la criminalità sull'isola non ha mi fato sconti a nessuno nemmeno ad i suo paladini che sia reggae o dancehall, old o new, non guarda in faccia a nessuno.

Questa volta è toccato al figlio adolescente di Mavado dopo esser stato ricoverato per un accoltellamento. Il Motivo ? Una rapina per fregargli il telefonino.

Dantay Brooks questo è il nome del giovane, Sabato 11 cm,  è stato colpito al collo durante una rapina a Limelight in Half-Way Tree, in seguito ad esser stato attaccato da un gruppo di ragazzi che gli hanno strappato il cellulare con la forza.

Secondo l'ospedale la prognosi è sciolta e non è in pericolo di vita. Rientrato a casa sta recuperando.

L'anno scorso, un altro figlio di Mavado è stato ferito con un arma da fuoco durante un incidente in Cassava Piece.

 

 

 

 

 

Venerdì, 10 Marzo 2017 11:35

JAH SAZZAH - GET UP RIDDIM

Scritto da

Get Up, nuova produzione firmata Jah Sazzah. Il riddim, pubblicato il 10 marzo 2017 è il terzo per il musicista ragusano classe 1979, prodotto arrangiato e suonato dallo stesso. Dopo Believe e No Bush Weed, questa nuova fatica vede tanti ospiti e amici partecipare sul riddim.

Di seguito la tracklist:

Skarra Mucci & Navigator - Warning! Warning!

Steppa Style - Good Vibes

Raphael & Blackout JA - Rub a Dub Sound

Teacha Dee - Fed Up 

Don Tippa - Come Fi Party 

Fido Guido - U Munne 

Krikka Reggae - Una Giornata di Sole 

Attila - Good Dreams 

Julia Kee - Don't Give Up 

Plata - # After 

Mama Marjas & Don Ciccio - Una Scuola 

Jah Sazzah - Get Up Riddim (Version)

 

 

Giovedì, 09 Marzo 2017 09:24

PATOIS BROTHERS - LIFE LEARNING FT. MAX ROMEO

Scritto da

In attesa dell'uscita del loro nuovo album Wise and Wild, prevista per il 18 marzo 2017, i veneziani Patois Brothers pubblicano un nuovo video. Life Learning vede la band roots reggae duettare con la leggenda del reggae Max Romeo, presente anche nel video.

 

 

Ci colpisce un post di Gt Taylor di Irie Fm, alquanto insolito ed inconsueto, che riporta la foto di Eddie Fitzroy. Incuriositi ci soffermiamo nella traduzione per capirne meglio il significato che non lascia dubbi ed interpretazioni. Nella parte finale recita: Rest in Peace Eddie Fitzroy !

 

Anche se in rete la notizia non è iniziata a girare apprendiamo del triste annuncio della morte di uno dei veterani e la fonte è affidabilissima.

Dunque non resta che dare il triste annuncio alla massive e le condoglianze alla famiglia dell'arista che ci ha lasciato Sabato 4 Marzo 2017.

Ma proviamo a ripercorrere chi era Eddie Fitzroy in un modo diverso da un solito bollettino.

Chi è veramente EDDIE, lo lasciamo  dire a lui in questa intervista insolita.

 

 

 

 

 

 

Discography

  • Youthman Penitentiary (1982), Alligator
  • Check For You Once (1982), Musical Ambassador
  • Coming Up Strong (1984), Musical Ambassador
  • Eclipse (1987), RAS
  • Pollution (1990), VP
  • Deep in Mi Culture (1993), Henry K
  • We a Lion (2000)
  • Hold the Vibes (2006), King Step
Compilations
  • First Class Citizen (2001), Musical Ambassador
  • The Best Of Edi Fitzroy Featuring Sly and Robbie and The Roots Radics (2010), Musical Ambassador

A meno di un anno dall’uscita del disco “Home”, è praticamente già pronto il sesto lavoro in studio dei Train To Roots, e verrà presentato in anteprima live a partire dal 7 aprile.

Si tratterà di un album molto maturo, frutto del lavoro di una band che ancora una volta riesce a fermare su disco tutta l’esperienza e l’energia accumulata durante i moltissimi concerti live delle ultime stagioni e che conferma la loro volontà di dedicarsi al roots reggae, mescolando come d’abitudine l’inglese, il patois giamaicano, l’italiano e il sardo. Non mancheranno inoltre collaborazioni molto importanti e inaspettate, come del resto già accaduto con “Home”.

Ma nonostante l'intenso lavoro in studio, i Train To Roots non si fermano e tornano ad esibirsi dal vivo a partire dal 7 aprile. Il nuovo tour prenderà il via in due città in cui suoneranno per la prima volta: l’appuntamento è quindi con i “reggae lovers” pugliesi e calabresi al Demodè di Bari il prossimo 7 aprile e al B-Side di Cosenza il giorno successivo 8 aprile. La settimana dopo invece saranno all’Arci MU di Parma (venerdì 14 aprile) e a Fermo all’Hertz Club (sabato 15 aprile), mentre il 25 aprile torneranno a suonare nella loro amata Sardegna a Castelsardo (SS) per la quarta edizione di Tutti uniti contro la SLA, una giornata di sensibilizzazione, solidarietà e raccolta fondi a favore della ricerca contro la SLA.

Non mancheranno altre novità e soprattutto altre date. Stay tuned!

Nah miss Train To Roots on tour!

 

Train To Roots Tour 2017

 

7 aprile  BARI  - Demodè

8 aprile  COSENZA  - B-Side

14 aprile  PARMA  - Arci Mu

15 aprile  FERMO - Heartz Club

25 aprile CASTELSARDO (SS) - Tutti uniti contro la SLA

Mercoledì, 01 Marzo 2017 13:12

DAMIAN MARLEY - QUATTRO DATE IN ITALIA

Scritto da

Sono quattro le date italiane per Damian Marley. Il figlio di Bob tornerà in Europa nell’estate 2017 e il suo tour farà tappa anche nella nostra penisola. E’ passato meno di un anno dall’ultima data nel nostro paese per Jr. Gong che presenterà dal vivo il nuovo album Stony Hill, in arrivo nei prossimi mesi. Di seguito trovate le date.

 

22 giugno – Carroponte di Sesto San Giovanni (MI)
23 giugno – Postepay Sound Rock in Roma di Roma
24 giugno – Parco Gondar di Gallipoli (LE)
26 giugno – Estragon di Bologna

Mai nella sua storia, come in questo momento, la Dancehall è sotto un attacco incrociato. Ci riferiamo al lato più esplicito del genere. Se da sempre gli artisti veterani ne hanno preso le distanze fino ad oggi, è il Governo giamaicano che sembra abbia  intenzioni serie nel fare qualcosa per frenare la violenza annessa alla musica.

In ben due interventi ufficiali, partendo dal Primo Ministro Andrew Holness.
Ciò che turba l'opinione pubblica è vederla ballata nelle classi. Il Primo Ministro definisce diseducativo proporre generi così espliciti che si vedono poi imitati dai bambini nelle scuole. Propongono modelli assurdi che si proiettano nelle menti dei nostri figli, aggiunge. Senza mezzi termini dice che il daggering promuove violenza.

Nel secondo intervento  quello del Ministro della Cultura Lisa Hanna  che dichiara inaccettabile che un recluso in carcere come Kartel possa continua a registrare e ad essere trasmesso in radio ( Leggi Articolo)

Non si sono mai allontanati i fantasmi di Gully e Gaza, sotto in un altra forma sono ritornati perché forse la radice è più profonda di quel che si credeva.

Non è la prima volta che il Governo interviene, ricordiamo quando cercò di frenate Movado e Kartel.


In questo momento è alta l'attestazione ed il focus è proprio su ciò che accadrà, visto che da sole le cose non potranno mai migliorare.

 

 

In un intervista video la parlamentare del PNP Lisa Hanna, Minister of Youth and Culture in Giamaica, esprime una sua posizione pesante nei confronti di Kartel.

Non dovrebbe essere trasmesso per radio ne avere il permesso di registrare come avviene attualmente.

Si dovrebbe fare come Bubju Banton che da quando è in America non si sente più.

La dichiarazione, che vedrete in video in allegato, avviene poche settimane dalla vittoria di un Award con Fever una canzone di Vybz Kartel , consolidando la sua posizione dominante nelle classifiche e nei passaggi radio sull'isola.

Sfortunatamente nella musica di Kartel non ci sono più cose buone che negative anzi è esattamente il contrario ed in aggiunta alle polemiche per il recente spostamento di carcere e la guerra continua dei diss con altri artisti al di fuori, non è molto educativo.

 

Pagina 1 di 17