Nel mese del Reggae Mont la Tuff Gong etichetta creata da Bob Marley ripartirà con la stampa di vinile.

L’etichetta ora e’ in ristrutturazione per accogliere nuovi macchinari e ripristinare quelli storici. Le vendite di dischi in vinile sono stati in aumento negli ultimi tempi, nel 2016 si e’ registrato il maggior numero di vendite in 28 anni.

"La visione di Bob Marley era un impianto one-stop, produzione e distribuzione. L'interesse a possedere musica in formato vinile ha vissuto otto anni consecutivi di crescita, e Tuff Gong è felice di ritornare sul mercato”

Chi sa' con quali titoli e se comprenderanno brani di Bob ristampati in vinile

Vedremo a Febbraio 2017 cosa uscira'

SEGUI L'HASHTAG #reggaerevolutionit per tutti gli aggiornamenti dalla Giamaica in real time !

Pubblicato in News
Domenica, 31 Maggio 2015 16:37

VP RECORDS ANNUNCIA IL RITORNO DEL VINILE

Ne avevamo parlato in un altro articolo pubblicato con il nuovo portale ed ora anche le majors ritornano a stampare un supporto indelebile, indistruttibile che con gli anni come l'oro acquista valore. Così è stato definito il supporto da Patricia Chin, co fondatrice della VP Records.

Secondo il produttore veterano, che ha iniziato con l'etichetta nel 1979 con il suo defunto marito Vincent Chin, ha già iniziato a ri-stampare nuovamente vecchi dischi in vinile l'unico supporto che ha lanciato il reggae e la musica dancehall nel mercato internazionale per oltre due decenni.

Il vinile è il cuore dell'industria musicale e rappresenta il vero suono della musica.
"Mi sento felice e positiva stiamo ri-portando indietro i dischi, molto popolari 50 anni fa, ed è come l'oro ... non cambia mai. Si ottiene il suono reale come in studio, se il vinile non è il cuore della musica, allora non so che cosa ci sia ", ha detto.

Secondo una delle prime donne produtrici i giovani attaccati alla tecnologia, nel corso del tempo apprezzeranno il vinile.

"Ci sarà sempre una base di fan e collezionisti. I sound system spingono a suonare questo supporto, la questione del costo sarebbe una delle principali preoccupazioni per i nuovi e vecchi impianti di pressatura. Tuttavia, secondo Chin, si troverà una soluzione.

"Cinquant'anni fa, non c'erano molti giradischi, erano costosi e la gente ha trovato un modo per costruirli. Le fabbriche sono ancora in Giamaica, abbiamo solo bisogno di ri-aprirle.

La VP Records, ha 50 anni di musica della nostra collezione e abbiamo intenzione di iniziare a spingerlo ancora di più ".

Chin ha anche rivelato che per primis l'etichetta aveva aumentato la stampa del dischi in vinile per Shabba Ranks, Yellow Man tra le altre icone.

"Sull'isola abbiamo vinili di Channel One, Gussy Clarke , Penthouse, Prince Buster, nei prossimi anni, se ne vedranno ancor di più," ha detto.


 

Pubblicato in Oldies

Nel 1982 con introduzione del compact disc (CD), un formato di riproduzione di musica digitale che usa un laser si credeva che il vinile andasse in pensione. La scomparsa dal mercato sembrava reale, mentre le vendite di CD rapidamente escalation, le vendite record di vinile erano in calo, tanto che le case discografiche hanno cercato di eliminare progressivamente gli LP.

Molti hanno accolto con favore il cambiamento per la convenienza ma non tutti fortunatamente.

Di certo più semplice selezione musica con la semplice pressione di un tasto play, invece del manuale 'di mettere e togliere' di dischi in vinile da un giradischi. Inoltre il CD è un metodo meno ingombrante di trasporto per sound system ed operatori, si sa che sono molto più leggeri e allo stesso tempo contengono più registrazioni.
Questi vantaggi, tuttavia, non hanno impressionato gli ardenti "drogati di vinile" e collezionisti di dischi, si stava per perdere l'originalità del suono proveniente dal supporto, soprattutto una volta che la canzone viene trasferita su CD.

Questo è di fondamentale importanza. Si può benissimo comprendere la passione e il sentimentalismo che si attribuisce ad i loro dischi in vinile.

La sensazione e l'atmosfera è totalmente diverso da quello che si ottiene dalla riproduzione di un CD. Così ben presto le case discografiche hanno scoperto che gli amanti del vinile non permetterebbero mai la fine di un supporto storico che identifica particolarmente il Reggae.

In realtà, fortunatamente ciò non è accaduto, così i dischi in vinile stanno godendo una rinascita delle vendite, la domanda e la popolarità è cresciuta esponenzialmente in questi anni.

Quelli giamaicani sono un obiettivo primario. Il fenomeno, che ha acquistato slancio negli ultimi tempi, quando ha visto collezionisti viaggiare a migliaia di chilometri da paesi come il Brasile, il Messico, il Giappone,l' Inghilterra e la Germania in cerca di lacche giamaicane rare e non, da aggiungere alla loro collezione o semplicemente per suonarle nelle dance.


Secondo Dexter Campbell, un uomo soprannominato 'professore ska', che ha viaggiato per molti di di questi paesi per suonare i suoi 45 giri ha verificato che soprattutto lo Ska ed alcune canzoni Bob Marley possono essere acquistate per fino a 1.500 US $ ciascuno.
Non una copia ma l'originale in quanto il collezionista esperto conosce la differenza con una copia per il numero di matrice incisa sulla parte più interna del supporto vicino all'etichetta.

Nel 1998, (USA) Michael Neysmith ha deciso di ospitare un 'sit in' tra i collezionisti di vinile a Philadelphia. Questo evento ha assunto una grande importanza, quando si è deciso di bollarlo come un evento commemorativo.


Tra 1998-2006, il Memorial Weekend di tre giorni, tra USA, Canada e Giamaica, con il finanziamento attraverso donazioni personali, ha portato alla decisione di creare un'organizzazione sotto il nome “Vinyl Record Association”, con una organizzazione formale che comprendeva rispettivamente Phillip 'Marco' Davis e Michael 'Louis' Owens dal Canada e Giamaica, insieme a Richard Elcock, Michael Neysmith e Junior Cyrus dagli Stati Uniti.


Con una dichiarazione di intenti che dice in parte: Per riconoscere ed onorare i collezionisti che hanno contribuito in maniera significativa alla nostra fraternità: Oltre a pianificare eventi, che celebrano il vinile ; si è deciso di dare un contributo soprattutto per le istituzioni che promuovono la musica e l'educazione.

Così l'organizzazione ha scelto la scuola simbolo, l'Alpha Boys' School, donando una borsa di studio intitolata a Marcus Garvey.

 


 

Pubblicato in Oldies