Duppy

Duppy

                                                                                              

 

1-MICAH SHEMAIAH – ROOTS I VISION

2-BENJAMMIN – SONS & DAUGHTERS SHOWCASE

3-VARIOUS – FROM THE VAULTS VOL. 1

4-THE DUBBEEZ – PEACE, LOVE & DUB

5-KING KONG – REPATRIATION

6-LLOYD PARKS & WE THE PEOPLE – MEET THE PEOPLE

7-ROYAL SOUNDS – BURNING INSPIRATION

8-VARIOUS – H.I.M. TEACHINGS

9-DEVON CLARKE – CALL ME BOBO SAW

10-ALBOROSIE – SOUL PIRATE ACOUSTIC

11-EXCO LEVI – NARRATIVE

12-VARIOUS – BOBBY DIGITAL – X-TRA WICKED: REGGAE ANTHOLOGY VOL. 1

13-VARIOUS – BOBBY DIGITAL – SERIOUS TIMES: REGGAE ANTHOLOGY VOL. 2

14-ROMAN VIRGO – LOVESICK

15-VARIOUS – WORLD OF RIGHTEOUSNESS RIDDIM

16-ALPHEUS – LIGHT OF DAY

17-TOMMY MCCOOK & THE AGGROVATORS – SUPER STAR DISCO ROCKERS

 

 

 

 

  18-VARIOUS – TOP SHELF RIDDIM  

19-MOJA – ONE

20-VARIOUS – SAD SONG RIDDIM

Fonte: https://www.reggae-vibes.com

 

 

 

                                                               

1 - DON’T MAKE ME WAIT – STING FEAT. SHAGGY – INTERSCOPE 

2 - BURNED – ETANA – FREEMIND MUSIC

3 - LEAVE YOU ALONE – IKAYA FEAT. JESSE ROYAL – VP RECORDS

4 - MY KINDA GIRL – BERES HAMMOND – JAMBIAN MUSIC

5 - YOU ARE GOD – GEORGE NOOKS – TADS RECORDS

6 - ONE CHANCE – I-OCTANE FEAT. GINJAH – FOOTSTEPZZ RECORDS

7 - LEGEND – CHRONIXX – SOUL CIRCLE MUSIC

8 - SPEAK LIFE  – DAMIAN “JR GONG” MARLEY – REPUBLIC RECORDS

9 - BURNING – KOFFEE – UPSETTA RECORDS

10 - STILL A WORK  – DILLGIN – WALLSTREETZ RECORDS/INSIDE RECORDS

11 - HALLELUJAH – TONY CURTIS & CHARLY BLACK – TRUCKBACK RECORDS

12 - GO FREDDIE GO – FREDDIE McGREGOR – BIG SHIP PRODUCTIONS

13 - WEAK TO YOU – DEXTA DAPS – DUNWELL PRODUCTIONS

14 - LEAVE PEOPLE BUSINESS ALONE  – CHRISTOPHER MARTIN & ROMAIN VIRGO – YOUNG BLOOD RECORDS

15 - THIS IS THE LOVE – DA’VILLE – PURE MUSIC

16 - MEMORY LANE – PROHGRES – BIG LAUGH MUSIC/SASAINE MUSIC

17 - I CAN – CHRONIXX – SOUL CIRCLE MUSIC

18 - FEEL GOOD – JAH9 – VP RECORDS

19 - BEAUTIFUL (LOVE WHO YOU ARE) – KONSHENS – 21ST HAPILOS

20 - NAH STRESS – ROMAIN VIRGO – NOTIS RECORDS

21 - BOUT NOON – PROTOJE – MR BONGO MUSIC

22 - EYES ARE UP ON YOU – THIRD WORLD – GHETTO YOUTHS INTERNATIONAL

23 - TELL ME WHY – TARRUS RILEY – TROYTON MUSIC

24 - KAUGHT UP – KABAKA PYRAMID – GHETTO YOUTHS INTERNATIONAL

25 - LIVING IT UP – DAMIAN “JR GONG” MARLEY – GHETTO YOUTHS INTERNATIONAL


Fonte: https://www.reggae-vibes.com

 

 

                                                 

La big Family di Reggae Revolution invita tutta la massive a gustare tutto di un fiato un bel prodotto fresco e frizzante dal sapore tipico meridionale. Da oggi disponibile sui maggiori store digitali e in copia fisica per voi “ WANANAY- The Meridional Flavour” secondo album dell’artista calabrese Manzish. 

Dopo la recente pubblicazione dell’EP trap “Uomo Ombra” e a qualche anno dal primo disco “Da Catanzaro a….” l’artista presenta un nuovo progetto tutto da ballare ma non solo. La calda e decisa voce di Massimiliano Cubello, in arte appunto Manzish, scandisce ad ogni nota pensieri e concetti tutt’altro che superficiali.  Il flow è potente, diretto e veloce e non lascia dubbi sulla sua posizione rispetto a determinate circostanze che tutti noi viviamo e spesso ciecamente accettiamo.

Specchio della realtà che lui stesso vive, questo album fa un giro completo attirando a sé tutte quelle esperienze positive e negative che fanno solo crescere e riflettere.
Come in una “Giostra”, titolo del primo brano del disco, ad ogni giro ci chiediamo cosa resterà di quello precedente in cui hai visto persone salire per poi scendere subito, quelle che nonostante i capogiri si sono aggrappate cercando di godersi anche i momenti di estrema vertigine e quelle che sulla giostra ci sono ancora e siedono accanto a noi. 

Il reggae più classico fa da apripista a un percorso che presenta ritmi più movimentati tipici della dancehall e tendenze musicali attuali.
“Massive” infatti è un chiaro inno alla voglia di divertirsi senza freni né inibizioni in cui il l’MC incita la folla con “Vi voglio caldi caldi !!” e si balla fino all’alba. Stesse colorite vibes per “E.C.C.A” acronimo di Estate Calabrisa Come Again. Una cartolina in cui tuffarsi e ritrovarsi nelle splendide spiagge del Sud Italia in cui l’abbronzatura va a braccetto con l’istinto di far dondolare i fianchi.


Per tutte le ladies una simpatica dedica in “Punany” senza scendere nella volgarità che un termine può esprimere. Semplicemente un omaggio a quello a cui un uomo non potrà mai rinunciare!
E se nella vita non sai dare una chiara definizione o giustificazione ai tanti mutamenti giornalieri del tuo stato d’animo, il nostro Manzish una risposta ce l’ha e te la spiega in “Bipolare”. Se pensi che dietro di te ci sia la fila allora sei uno, nessuno e centomila!


Brani più riflessivi in cui si toccano le tematiche dell’amicizia, del coraggio di andare avanti sempre e comunque a testa alta e dell’orribile sensazione di essere solo e senza legami nonostante la lunga lista dei profili vuoti dei social li troviamo nei brani “Life Struggle”, “Perdersi di vista” e “Dove sei?”. Quest’ultimo vede la partecipazione del doppiatore e speaker Roberto Palermo.
Un album ricco di spunti da snocciolare e domande alle quali siamo chiamati tutti a confrontarci.  A volte invece c’è bisogno di un terapeutico sfogo per farci sentire meglio e probabilmente l’unica persona che può capire quello che senti è proprio quella che vedi riflessa nello specchio. E’ la conclusione dell’ultima traccia dal titolo “Senza risposte” che non a caso chiude anche l’album.


L’espressione personale del proprio percorso che cammina accanto alla professione di un artista coincide con la stesura del brano “Seconda stella a destra” e quasi sicuramente con la maggior parte dei cantanti che vedono nel microfono il loro personalissimo psicologo. Pezzo intimo che fa il punto della situazione affettiva, lavorativa e artistica.
Dieci brani che nascondono delle belle sorprese… occhio alla bonus track!
Il progetto è  autoprodotto dallo stesso artista in collaborazione con la giovane label Rebel Noise Productions del cantante e producer Acsel, colui che ha curato tutte le strumentali di questo disco, e Ciro Princevibe, che si è occupato di tutta la parte di missaggio e mastering.


Tutte le tracce sono state registrate da Catchy al Greezzly Studio di Milano mentre l’intera grafica è a cura dello stesso Manzish alias Vurpigno Design.
Per maggiori info e per le date live  vi consigliamo come sempre di mettere un bel Like sulla pagina dell’artista e supportare come noi la buona musica.
http://manzish.wixsite.com/manzish
Un grandissimo Big Up a Manzish, alle sue produzioni. Un Big Up alle buone vibrazioni!  

PROMO:

Il nuovo lavoro della Crew milanese Militant Warriors è dedicato  a tutti i migranti, ai profughi, ai richiedenti asilo, ai morti nei nostri mari, a chi cerca di integrarsi e a tutti coloro che nel'Europa vedono una speranza.


Il progetto muove i suoi primi passi durante le serate "RedGoldandGrill" con la collaborazione di diversi artisti e come spesso succede gli artisti e i produttori si muovono gratuitamente mettendo a disposizone loro stessi e le loro doti.
Anche in questo caso  tutti i ricavati dalle vendite sui digistore e il 10% dalle stampe verrà devoluto alle associazioni (refugees welcome italy & "casain movimento") che si occupano di integrazione e accoglienza.


Attraverso le leriche contenute in "All Tribe Are Welcome"si vuole contrastare la disinformazione ed  estirpare il concetto della diversità promuovendo un messaggio di uguaglianza e rispetto tra esseri umani, acquistare questo lavoro significa contribuire in modo attivo e positivo.


In questo riddim hanno collaborato: Perfect Giddimani, Jose Perez (horn), Feras Dread, Galas, Mr.T.O., Bunna, Marco Grisetti (guitar), Emanuel Qadamawi, Mannaroman, Prince Alla, Gabry Tbone (horn)

Questo lavoro si suddividerà in 2 capitoli, riddim che nel secondo capitolo ascolteremo con un arrangiamento diverso a cura di Tbone. Da questo lavoro trovate tutte le tracce su tutti i digital stores ufficiali (itunes google+ spotify etc.) ed è in attesa l'uscita anche un DISCO (vinile 12″INCH 45) DISCOMIX: al mic from Kingston, Prince Alla con Global unity e horns version di Mr Tbone dei Rootical foundation, mentre sul lato B ascolteremo Feras Dread from Submission sound system (Marocco) con Drumbeat for love con version a seguire. Il vinile è in prossima uscita, seguite i profili social di Militant Warriors Promotions per rimanere aggiornati.

Best regards:
selecta, singer & producer reggae roots, culture and dancing moods  
Militant Warriors promotion & RasDanyI INFO:

https://soundcloud.com/officinainlevarev1

https://soundcloud.com/militantwarriors-p

http://www.facebook.com/militantwarriarspromotion  fanpage

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Tel.+393475710235 per info

GUARDA IL PROMO :

 

Lunedì, 05 Marzo 2018 15:49

RADICI #1 [DUBFILES] IL DOCUFILM

Radici#1 non è solo un reportage sulla dub music - è un viaggio per indagare sulla nascita di un genere musicale che porta con se usanze e peculiarità specifiche - è un racconto di singoli individui che vivono e supportano questa cultura musicale in modo differente - è una ricerca nel presente per comprendere il passato e il futuro di questa musica.


Abbiamo deciso di iniziare il nostro viaggio partendo da Pordenone facendo una prima introduzione sul genere in modo da dare delle chiavi di lettura chiare sul tema. Dopo questa tappa inizia il nostro percorso vero e proprio attraverso la Sicilia alla scoperta delle piccole realtà presenti nel territorio che da anni supportano la resistenza della scena musicale Roots e Dub legata alla costruzione e la diffusione del Soundsystem come mezzo di comunicazione.

Produzione: Ragusa Underground Movement

Riprese e Montaggio: Gianfranco Turco

Produttore esecutivo: Francesco Frasca

Grafiche: Adriano Ciarcià

Traduzione a cura di: Monica Bertino

Musiche: Dubeast

Con: Paolo Baldini

RUM (https://www.facebook.com/ragusaunderg...)

Ambassador Culture (https://www.facebook.com/AmbCutRecords/)

Dubeast (https://www.youtube.com/channel/UCAKq...)

GUARDA IL VIDEO:

 

 

Il BABABOOM è lieto di annunciare i primi grandi nomi che calcheranno i palchi del festival, che si terrà sempre sulla spiaggia di Marina Palmense a Fermo dal 17 al 22 luglio.

Principale protagonista di questa edizione sarà la band giamaicana Inner Circle, che solcherà il palco principale in occasione del suo 50esimo anniversario regalando al pubblico una miscela di early reggae, roots reggae e musicalità crossover. La band, fondata nel 1968, conta 25 album e nel 1993 la vittoria del prestigioso Grammy come “Best Reggae Album” con “Bad Boys”.

Dai veterani giamaicani alle nuove generazioni di reggae europeo: Taiwan Mc, direttamente dalla Chinese Man Records, dopo il successo del suo ultimo album “Cool&Deadly” e un tour che lo ha portato in giro per tutto l’inverno, approderà sul palco del Bababoom con il suo reggae digitale abilmente arricchito da rap e dub; sempre dalla Francia arriva il polistrumentista Manudigital che, insieme al synth Casio MT40, ha regalato al pubblico reggae live sessions memorabili, aggiudicandosi milioni di views in tutto il mondo; sarà in compagnia del cantante Bazil, pupillo francese della scena underground.
Dub, Reggae e digital sono gli ingredienti principali anche delle musicalità spagnole di Iseo & Dodosound, usciti nel 2017 con il nuovo album “Roots in The Air”, dove il minimalismo musicale si incontra con l’incantevole voce di Iseo.
Un’edizione che regala debutti importanti e tante riconferme gradite: La Dancehall Area sarà animata da Pakkia Crew, Pushman, Labo Sound, Shanty Crew, Mr. Joint e tanti altri; la Dub Area vedrà alternarsi ai controlli Dubandground, Rise & Shine Sound System, Double Spliff ft. Mannaroman e Shabadà Sound System e tanti altri!

Il Bababoom Festival, come ogni anno, è pronto ad accogliere le giovani realtà emergenti dandogli la possibilità di esibirsi sul Main stage. Le iscrizioni gratuite al Bababoom Band Contest sono aperte dal 1 Febbraio e il premio alla band vincitrice sarà del valore di 800 euro, assicurando la partecipazione all’edizione successiva e la promozione di un tour di 4 date nel territorio italiano.

All’interno del festival ci sarà un ampio spazio dedicato a stand artigianali ed etnici, per i quali è ancora possibile la prenotazione sul sito ufficiale del festival.

Il Bababoom ospita un pubblico proveniente da tutta Italia e anche quest’anno assicura il servizio del Bababus all’interno del quale è previsto il viaggio andata e ritorno dalle principali città italiane e l’abbonamento completo con camping incluso.

Dal 17 al 22 Luglio siamo pronti ad ospitare ogni reggae lover nella splendida cornice di Marina Palmense, dove musica, familiarità e mare sono gli ingredienti principali di un’esperienza arrivata ormai alla sua settima edizione. Per assicurarsi il Ticket scontato avete ancora tempo fino al 28 Febbraio:

Ticket Full + Camping 60 €
Ticket Full + Camper 120 €

Per tutte le info potete consultare il sito www.bababoomfestival.it o scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

“Solo per lei” è il titolo del nuovo singolo (con video) dell’artista Bobo Sind.

All’anagrafe Salvatore Locuratolo, in attivo con la musica reggae/black dal 2005, è un cantante molto apprezzato e da sempre interessato ad occuparsi della sua terra. Vanta la partecipazione a diversi festival e collaborazioni.

‘Solo per lei’ è una canzone lover su un piacevole new roots con sonorità blues. Un rifacimento dello storico brano jamaicano Skylarking di Horace Andy dove l’artista esprime le proprie emozioni mediante la musica.

Il video è stato girato a Matera da Blu Video produzioni cinematografiche.

Il brano fa parte del progetto ‘Many Moods of Bobo Sind’ mediante il quale il cantante vuole esprimere e condividere le proprie emozioni nei diversi stili che caratterizzano la musica giamaicana: dal roots al new roots, dal lover alla dance hall.

Info
Pagina Facebook dell’artista
https://www.facebook.com/bobo.sind/

Titoli ringraziamenti
casavacanze la giuggiola Matera

Artist Bobo Sind
Song Solo per lei
Prod. Plinsky / Quaison
Choirs Verdiana Rondinone
Recording & mix Francesco Altieri Lab sonic studio

Lunedì, 29 Gennaio 2018 17:34

"ESODO" IL NUOVO SINGOLO DEI TOUGH TONE

IL DUO SALERNITANO TORNA CON UN VIDEO FIRMATO DAL GIOVANE E TALENTUOSO VIDEOMAKER PIERPAOLO PERNA E PRODOTTO DA RUPARUPARECORDS, ETICHETTA INDIPENDENTE DI SALERNO. IL BRANO PARLA DI UNO DEI TEMI PIÙ SENSIBILI E DELICATI DI QUESTO PERIODO: L’IMMIGRAZIONE.


"… la questione dei migranti è qualcosa che da lungo tempo divide e spacca la società italiana, spesso mostrandone i lati più crudeli, disumani e perché no razzisti. Non vogliamo proporre una soluzione o moralizzare le masse, non sarebbe nostro compito. Quello che, invece, crediamo sia il nostro compito come artisti è quello di sensibilizzare le persone a essere più umane, meno accecate dall’odio e dalla diffidenza.

Le immagini evocate nel testo, servono, infatti a proporre la visuale di chi è costretto a viaggi estenuanti, a sofferenze indicibili, a vivere nella paura, nell’abbandono e nell’incertezza, e a evidenziare il concetto di perdita del proprio mondo, del proprio vissuto, della propria quotidianità…”, con queste parole i Tough Tone presentano "Esodo" il nuovo singolo da oggi acquistabile presso tutte le piattaforme digitali, nonché ascoltabile presso tutti i principali siti di Streaming.


Il singolo è accompagnato dal video firmato dal giovane e talentuoso videomaker Pierpaolo Perna, prodotto da RupaRupaRecords, etichetta indipendente di Salerno, alla quale i Tough Tone sono legati da anni da uno stupendo rapporto lavorativo e di amicizia.


Tough Tone è un progetto che nasce nel 2009 racconta il duo salernitano: “Abbiamo partecipato al MEI 2009 (Meeting Etichette Indipendenti) di Faenza, abbiamo aperto concerti per 99-Posse, Almamegretta, Asian Dub Fondation, Tre Allegri ragazzi morti, Krikka Reggae, 24 Grana... suonato come riddim band per Dawn Penn, voce storica della scena reggae internazionale e per Anthony Johnson, altro nome che non ha bisogno di presentazioni e in collaborazione con il quale realizziamo nel Maggio 2014 il nostro primo singolo in vinile 7“ dal titolo “No one Knows” (Sida AA) - “All around the world” (Anthony Johnson – Side A), prodotto da Rupa Rupa Records e distribuito da I-nity.com.

Di “No one Knows” viene realizzato, sempre nel Maggio 2014, un videoclip prodotto da Immaginarti e diretto da Luca Mordente. Nel 2015 esce “Alza gli occhi”, un nuovo brano che inizia a definire le nostre nuove sonorità. Da ricordare tra le nostre produzioni l'Ep dall'omonimo titolo “Tough Tone” che comprende tracce come Verso Casa, i Fiori di Lela, Back home dub (presente anche su RupaRupa Show Case, ascoltabile su spotify). Dallo stesso EP, “I Fiori di Lela” è stato utilizzato nel film “The Face of an Angel”, diretto da Michael Winterbottom con protagonisti Kate Beckinsale e Daniel Brühl e presentato al Toronto International Film Festival 2014”.


Band Originariamente roots reggae, oggi mutata in un “duo”, i Tough Tone mantengono la matrice reggae del sound con l’aggiunta di contaminazioni dub ed elettroniche: ” …Dopo diversi anni passati a suonare in giro come band le cose sono cambiate – concludono - una serie di fattori ha fatto sì che il progetto Tough Tone si modificasse in qualcosa di diverso e del tutto nuovo per noi. Questa novità non ci ha spaventati ma, al contrario, ci ha spinto a trovare nuove soluzioni musicali e comunicative, spingendo le nostre sonorità su un nuovo percorso di ricerca e sperimentazione”.
I Tough Tone sono attualmente alle prese con la scrittura di nuovi brani per l’uscita dell’album della nuova formazione.


Per maggiori info
Facebook:
https://www.facebook.com/Tough-Tone-170394584941/
https://www.facebook.com/RupaRupa-Records-130660460298685/
Youtube:
https://www.youtube.com/user/ErbapipaPosse/featured
https://www.youtube.com/user/TOUGHTONEBAND

GUARDA IL VIDEO:

Martedì, 05 Dicembre 2017 16:44

"MA PERCHE" nuovo video-singolo per Bobo Sind

E' on line su Youtube il nuovo videoclip "Ma perchè" del cantante materano Bobo Sind. Il brano è il terzo di una serie che compone il progetto "Many moods of Bobo Sind". Nel videoclip realizzato dal giovane videomaker Emanuele Taccardi viene lanciato un allarme sociale indirizzato alle nuove generazioni sul pericolo derivante dall’assunzione delle droghe.

 Ad interrogarsi su questa tematica, in un ottica critica e non per questo eccessivamente disillusa, è Bobo Sind, all’anagrafe Salvatore Locuratolo, cantante materano che mette su traccia il disagio di un amico, impotente di fronte alla trasformazione di chi considera un fratello in uno “zombie”, ormai esautorato di tutto il suo intimo corredo umano, sacrificato sull’altare dell’ebbrezza.

Lo stile e le sonorità sono quelle di un Reggae denso e coinvolgente, capace di sorprendere e commuovere; le parole del testo riflettono metafore artistiche dal forte carico emotivo - “scavano profondi solchi nel cuore le lacrime che tu non vedi scendere” -, intervallate da rappresentazioni crude di realtà sconcertanti che dovrebbe fare riflettere anche dopo decenni di sensibilizzazioni e lotte contro le droghe.

 

Domenica, 09 Aprile 2017 10:12

L'ITALIA RESTI FUORI DALLA GUERRA IN SIRIA .

E’ la prima volta che Dolce Vita lancia una petizione. Lo facciamo perchè non vogliamo restarcene a guardare.

Se siete d’accordo con la nostra richiesta, firmate la petizione e passate parola.

http://www.dolcevitaonline.it/litalia-resti-fuori-dalla-guerra-in-siria-firmate-la-nostra-prima-petizione/

I FATTI
Martedì 4 aprile 2017 sono morte 86 persone (di cui 30 bambini e 20 donne) a causa di un attacco nella provincia di Idlib (Siria), in cui sono state utilizzate armi chimiche. Ad oggi non è ancora chiaro chi sia il mandante: alcune fonti indicano Assad (attuale presidente della Siria) che a sua volta però nega rigettando le colpe sui ribelli che vogliono rovesciare il suo governo. 

La scorsa notte, alle ore 2:30, gli Stati Uniti hanno lanciato 59 missili cruise verso la base aerea siriana di Shayrat da cui si presume sia partito l'attacco con armi chimiche nella provincia di Idlib. Si tratta di missili lanciati da due navi americane di stanza nel Mediterraneo. L'attacco ha provocato 5 morti, tra cui tre soldati e due civili. Altre 7 persone sono rimaste ferite.

Russia e Siria condannano l'attacco voluto dal Presidente Trump. Inghilterra, Israele e Turchia invece appoggiano l'azione degli Stati Uniti. 

RESTIAMONE FUORI
La soluzione a una guerra, non può essere una nuova guerra (che rischia di diventare mondiale). Non è uccidendo altre persone che si risolve la grave situazione del conflitto siriano.
E' giusto verificare le responsabilità del vile attacco di Idlib per poi valutare eventuali contro-misure, ma non aggiungere "benzina sul fuoco" con nuove azioni belliche. 
L'attacco degli Stati Uniti viola il diritto internazionale. 

L'Italia resti fuori da tutto questo e non si schieri con nessuno, né con Trump né con Assad. Porti avanti piuttosto un'azione diplomatica di dialogo e cooperazione internazionale. 

Questa petizione sarà consegnata a:

  • Presidente della Repubblica Sergio Mattarella
  • Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni
InizioPrec1234SuccFine
Pagina 1 di 4