News

News (366)

Mercoledì, 04 Settembre 2019 08:51

OVERJAM: L'OTTAVA EDIZIONE CHIUSA CON SUCCESSO

Scritto da

Più di 4000 persone al giorno provenienti da 25 paesi hanno partecipato all’ottava edizione dell’Overjam International Reggae Festival, che si è tenuto dal 15 al 18 agosto a Tolmino (Slovenia), un nuovo successo sia per la risposta del pubblico che per il livello artistico e organizzativo.

Sul palco Maver si sono alternati 24 artisti, tra cui i mitici giamaicani Israel Vibration, l’instancabile Queen Ifrica, Junior Kelly, Ward 21, Cali P, la caraibica Reemah, Lion D e la festa finale con Alborosie e Zion Train, oltre a numerosi rappresentanti delle scene reggae balcanica, italiana, austriaca e tedesca. La festa è continuata ogni giorno con la Dancehall in riva al fiume fino alle 4 del mattino.

Inoltre, l’Overjam si è consolidato come un festival per le famiglie, con oltre 200 bambini sotto i 12 anni in questa occasione, grazie alle attività extra-musicali (area per bambini, laboratori e conferenze), l’ambiente naturale privilegiato ai piedi del Parco Nazionale del Triglav nella valle del fiume Isonzo, l’atmosfera calma e il clima piacevole.

Dopo tre anni di gestione dell’evento, gli attuali promoter restituiscono questa responsabilità ai fondatori del festival e mandano i loro più sentiti ringraziamenti ai partecipanti delle ultime edizioni e augurano all’Overjam un percorso di successo verso il decimo anniversario.

La prossima edizione si terrà dal 20 al 22 agosto 2020 nello stesso luogo e i biglietti saranno presto in vendita su www.overjamfestival.com.

Tempo addietro la musica in Giamaica iniziava verso le prime ore del mattino e non finiva se non quando tutti erano cotti dal sole. Forse un eccesso non avere limiti ma rispetto ad oggi c’è un baratro infinito. Ora sei fortunato se ne riesci a vedere una dance fino alla fine

Il Reggae è patrimonio del UNESCO eppure c’è un paradosso ed accade proprio sull’isola dove questa musica è nata. Ne siamo anche noi testimoni, in Giamaica gli eventi vengono chiusi in continuazione e senza spiegazioni. Arriva la polizia e tutti a casa.

SKATTA BURRELL E KONSHENS INVOCANO L’UNITÀ !

“L'ottanta per cento degli eventi che si svolgono sono stati chiusi e quelli che rimangono sopravvivono a malapena. Dobbiamo organizzarci se vogliamo risolvere questo problema.

In quanto attori di questo settore, tutti ne abbiamo beneficio in qualche modo ed è nostro dovere fare ciò che dobbiamo per proteggere questa parte essenziale del nostro business ".

Il produttore musicale della Downsound music,  Skatta Burrell chiede a tutti di unirsi per proteggere il futuro degli eventi musicali sull'isola.

La goccia che ha fatto traboccare il vaso è pubblicata oggi dal quotidiano The Star. i membri delle forze di polizia stavano “staccando la spina”,  l'ultimo ad essere tagliato è  l’evento Footloose, tenutosi al Mas Camp di Kingston nel fine settimana.

Questi metodi da parte della polizia non riducono il crimine né avvantaggiano un paese che è stato costruito come la Mecca per il meglio dell'intrattenimento che ha dato alla luce così tanti generi musicali, ha influenzato così tante culture e prodotto così tante figure iconiche in tutto il mondo. Ora la nostra cultura sta morendo, una volta sparita, possiamo essere sicuri che sarà quando si accumuleranno più corpi ", ha detto Skatta.

Secondo il dirigente di Downsound, che sta implorando "animatori, produttori, manager, promotori, pubblicisti, agenti di prenotazione, venditori, società di liquori, blogger, case dei media e dipartimenti" governativi "per mettere in atto infrastrutture e regolamenti chiari che garantiscano la protezione della  musica e cultura ".

È stato supportato subito dall'artista di Dancehall Konshens, che ha affermato che gli eventi di Dancehall erano sotto attacco

La lotta contro le dancehall ed eventi è irreale in Giamaica e i metodi non hanno alcun effetto positivo sul crimine. In realtà, avvantaggia il CRIMINE !!

Ma soprattutto, aggiungiamo noi  scoraggiano i turisti che restano esterefatti.

Ci uniamo anche noi a quest' appello che vale anche per tutti i media.

 

L'autorità portuale dell’isola caraibica ha fatto un passo importante per lo sviluppo di un terminal portuale per crociere in Port Royal.

E’ arrivato il molo galleggiante articolato, che vedrete nel video sotto riportato, già noto come SeaWalk,

E’ "una pietra miliare significativa" nei piani del PAJ per completare lo sviluppo di un terminal portuale da crociera a Port Royal entro gennaio 2020 .

SeaWalk è un molo galleggiante articolato, motorizzato e controllato elettronicamente, si apre e si distende per andare incontro alle navi ancorate al largo della costa ed a comando elettronico torna in posizione di partenza.

Port Royal, la città dei pirati, è un ambiente ecologico e storico , comprende una città sommersa, manufatti sepolti e beni archeologici.

 

Il PAJ ha affermato che la tecnologia SeaWalk facilita l'attracco delle navi senza dragaggio invece di ampie opere infrastrutturali necessarie per costruire un sistema convenzionale. Una decisione ecologica ed intelligente, quella di utilizzare la tecnologia come in Svezia ed  in Norvegia, per sensibilità ambientali simili.

Pertanto, secondo il PAJ, l'uso della tecnologia a Port Royal, ha l'obiettivo di stabilire Kingston come destinazione per le crociere.

Il PAJ ha affermato che il sistema di ancoraggio per SeaWalk sarà installato entro venerdì 15 febbraio per facilitare l'ormeggio.

E’ la prima fase altre  opere marittime, inclusa la costruzione di una nuova struttura presso l'Old Cold Wharf a Port Royal, il sito destinato alla costruzione del nuovo porto da crociera, sarà completata nell'aprile 2019.

Dopo il completamento dei lavori marittimi, l'installazione e il collegamento di SeaWalk dovrebbero essere completati entro maggio 2019.

I lavori a terra che includono la costruzione di un terminal, aree di trasporto via terra e altri servizi, nonché le fasi successive dello sviluppo, dovrebbero iniziare a luglio 2019 ed essere completati entro gennaio 2020, ha affermato il PAJ.

 

 

 

 

 

 

Marcia Griffiths ha sempre negato ed in pochi potevano immaginarlo o forse lo ha sempre nascosto ?

Tanti rumors che giravano si, ma nessuno lo sapeva con certezza fino quando l'uomo che ha scritto la canzone in questi giorni ha finalmente rivelato la verità.

Neville Livingston aka Bunny Wailer conferma che la canzone, “The Electric Slide", conosciuta anche come "Electric Boogie" parla di un vibratore.

"Sono sorpreso che ci sia voluto così tanto tempo per capirlo", dice la BUNNY.

Il settantanovenne Livingston riferisce che ha scritto la canzone dopo che una ragazza gli disse che non aveva bisogno di lui perché aveva un giocattolo che chiamava “Electric Slide”.

In realtà era un vibratore.

 

ELECTRIC BOOGIE / ELECTRIC SLIDE

 

 

Domenica, 18 Agosto 2019 23:26

DIRETTA STREAMING ROTOTOM SUNSPLASH QUI

Scritto da

.

CLIKKA SULLA FOTO PER LA DIRETTA STREAMING

 

 

More https://rototomsunsplash.com/

Con la rivoluzione musicale apportata dai Bobo Dread, la musica reggae era destinata ad evolversi arricchendosi di impeto ed efficacia. Capaci di suscitare soprattutto negli show live un energia esplosiva mai vista.

Con quella intensità esplosiva unita unito al messaggio RastafarI artisti come Sizzla si sono conquistati di diritto un posto nella storia della musica giamaicana.

Una carriera che dura da più di due decenni ed un catalogo con oltre 40 album, l'artista afferma che l'onore è appropriato in base al messaggio che ha inviato attraverso la sua musica.
Ha spiegato che il riconoscimento va di pari passo alla sua missione di musicista.

 

Sizzla Kalonji, è uno dei due artisti che sono stati onorati dal governo durante la messa in scena del Grand Gala di quest'anno il giorno dell'indipendenza, il 6 agosto.

Kalonji è stato riconosciuto, insieme a Rita Marley, per il suo eccezionale contributo.

Kalonji si unisce a un elenco crescenti di artisti che sono stati onorati all'evento nazionale annuale. Le onorificenze in passato sono andate a Jimmy Cliff, Freddy McGregor, Marcia Griffiths e Damian "Junior Gong" Marley.

Il Grand Gala dell'anno scorso è costato $ 79 milioni mentre le celebrazioni di quest'anno hanno un budget di $ 85 milioni.

 

Sizzla si è presentato in moto allo stadio con i suoi fratelli di Judgement yard come vedrete nel video

 

 

 

Giovedì, 01 Agosto 2019 12:38

MENO DI DUE SETTIMANE ALL'OVERJAM 2019

Scritto da

Dal 15 al 18 agosto con Alborosie, Israel Vibration, Queen Ifrica e Junior Kelly

Mancano meno di due settimane all’Overjam International Reggae Festival ed è già tutto pronto per questa ottava edizione, che si svolgerà dal 15 al 18 agosto a Tolmino (Slovenia), sulle rive del fiume Isonzo.

In line up più di 40 artisti internazionali, tra cui spiccano Alborosie & Shengen Clan, Israel Vibration, Queen Ifrica, Junior Kelly, Ward 21, Zion Train, Cali P, Lion D e Raphael. Il palcoscenico della spiaggia accoglierà molti sound system amici storici del festival, insieme a diverse novità e la ricca programmazione extramusicale vede confermati i consueti incontri della University, corsi e workshop e l’area per bambini Overjam4Kidz nelle giornate di venerdì 16 e sabato 17; non mancheranno inoltre il mercatino e un’ampia offerta gastronomica.

Quest’anno, durante il giorno sarà possibile scegliere tra nove diversi workshop che si terranno sulla spiaggia fluviale dalle 11 alle 18, dallo slackline insieme a una crew di Malta, alla meditazione con campane tibetane, dalla pittura alle decorazioni con henné e la possibilità di essere guidati nella creazione di acchiappasogni. Inoltre sarà possibile partecipare a un laboratorio di musica africana molto speciale, organizzato dal gruppo sloveno Bokademia.

Due le sessioni della tradizionale Overjam University: venerdì 16 si parlerà di attività sostenibili ed ecologiche, con particolare attenzione all’utilizzo della canapa e dei suoi derivati, con la presenza di Ziggi Earthwide; mentre sabato 17 il tema centrale sarà la cultura dei sound system nel Regno Unito e il suo impatto sociale dagli anni ’50 nelle comunità di origine caraibica fino agli eventi e aree attualmente più massificati.

L’impegno con l’ambiente verrà messo in pratica in particolare con l’uso di materiali riciclabili e biodegradabili e un’ampia offerta di cibo vegano. Inoltre è stata aggiunta l’opzione di noleggiare una tenda ‘Kartent’, già assemblata e pronto all’uso, 100% riciclabile e completamente resistente al sole e alla pioggia.

Come sempre, il festival si svolgerà in una location spettacolare: la confluenza dei fiumi Isonzo e Tolminka, vicino al Parco Nazionale del Triglav, a pochi chilometri da Trieste e Lubiana.

Sia gli abbonamenti (€ 100 più commissioni) che i biglietti giornalieri (€ 39 più commissioni), incluso il campeggio, sono in vendita sul sito Web Mhshop. I bambini fino a 12 anni entrano gratuitamente, così come gli accompagnatori di persone disabili. Acquistando quattro abbonamenti è possibile risparmiare €30 sull’importo totale. Ancora disponibili anche alcuni biglietti con accesso alla “Comfort Area”, un’area con WiFi potenziato, bar e servizi propri, nonché un ingresso più vicino dalla città, con un proprio parcheggio e accesso diretto al palco principale. L’area campeggio e le biglietterie apriranno mercoledì 14 agosto.

Tutte le info sono disponibili su www.overjamfestival.com.

Il 7 agosto si svolgerà la sesta edizione della rassegna “Soleto nelle mura” che ogni anno anima il centro storico di questo caratteristico paese nella provincia di Lecce. Quest'anno, tra le varie manifestazioni che si svolgeranno nelle caratteristiche piazze, ci sarà la presentazione del terzo volume di Women in Black, l'album ideato dalla giornalista salentina ed esperta di musica Alessandra Margiotta e che punta alla valorizzazione delle voci femminili della black music. Un album con cinque voci più interessanti scoperte dalla stessa ideatrice che ha anche suonato le parti del pianoforte delle basi musicali.
Il 7 agosto presso la Piazza Cattedrale alle ore 21, Alessandra Margiotta sarà intervistata dal giornalista Andrea Aufieri per parlare del progetto discografico e raccontare i diversi aspetti di questo terzo volume. A seguire il giovane e talentuoso dj Matteo Filieri farà ascoltare i brani di Women in Black e proseguirà con le sue selezioni musicali.

Link dell'evento: https://www.facebook.com/soletonellemura/?epa=SEARCH_BOX

Link dei digital store per ascoltare l'album:
https://songwhip.com/album/various-artists/women-in-black-vol-3?fbclid=IwAR3QIy_yMdnrTqmcudsCSjLv7uyzuQ3GkTw1NWzhQiF_I6hLPg1mMRNCLSY

Il suo segno distintivo era falsetto, Pat Kelly era una delle voci più identificabili nel panorama del reggae, ci ha lasciato purtroppo martedì per complicazione renale.

Kelly ha iniziato la sua carriera a metà degli anni '60, registrando le sue prime canzoni per Bunny Lee, suo amico d'infanzia. Successivamente, Lee ha prodotto diverse sue canzoni tra cui How Long.

 

Con i The Techniques, Kelly ha cantato ha raggiunto la notorietà con hits quali I Wish it Would Rain e Love Is Not A Gamble.

Pat Kelly aveva poco più di 70 anni, è morto il 16 luglio a Kingston. Ad Agosto si terranno i funerali.

 

Era un uomo molto umile, educato e disciplinato. Questa è una grande perdita per la musica ", ha detto Richards ex dirigente della Trojan Records nel Regno Unito

Il suo singolo giamaicano più venduto del 1969 How Long Will It Take

 

 

Kelly era anche un ingegnere audio qualificato con una laurea in elettronica audio presso il Massachusetts College of Technology.

Ha lavorato alle sessioni di registrazione per Gregory Isaacs, Delroy Wilson e Johnny Clarke.

 

 Pat Kelly:  The Best 10 Songs

 

 

FB ARTIST PAGE

https://www.facebook.com/pat.kelly.186

 

 

Domenica, 14 Luglio 2019 14:42

TRA POCHE ORE- LIVE STREAM REGGAE SUMFEST

Scritto da

Mancano poche ore, tra breve apriranno i cancelli del Festival più rinomato al mondo. Si svolge in Jamaica a Montego Bay con tante novità quest'anno.

Tra le principali una sorta di “Tune fi Tune” che si svolgerà il 19 tra i due artisti più rinomati della dancehall e una apertura da paura con con Koffee .

 

Una tradizione che continua ad incantare il mondo intero, Una scaletta pazzesca ed anche se le serate migliori saranno il 19 ed il 20, ci sono tutta una serie di appuntamenti da seguire in streaming

 

Il 20 Buju Banton e Beres Hammond e tanti artisti che potrete seguire anche su un canale Youtube o su Dse Tv.

Non perdetevi lo Streaming con l'apertura di stanotte ore italiane, sotto il link.

 

Live Stream SUMFEST : 

https://reggaesumfest.com/#livestreams

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagina 1 di 27