RR 4 Social

RR 4 Social (33)

"Time Has Come” è l'ultimo singolo che Mickey Souljah ha registrato in Giamaica. Prima “Move you up” out incisa al mitico studio Tuff Gong, segue "Still an Emergency”e "Nah Goa Jail"  quest'utima in combination con il figlio di Peter, Andrew Tosh.

 

È giunto il momento, meglio sbrigarsi canta nel nuovo singolo dalla chiara visione di Rasta. Babylonia crollerà ma c'è bisogno di prendere una posizione prima che sia troppo tardi.”

 Vivendo in Jamaica da anni ormai ha maturato una profonda spiritualità, cantare queste tematiche profetiche come in questo brano è anche un modo per rivelarle agli altri.

 

 “Time Has Come” è edita dalla sua etichetta personale la Soul Records e la foto di copertina, è uno scatto,  naturalmente sull'isola del Reggae.

 

 

Mickey Souljah - Time Has Come

 

 

 

 

 

Facebook: Mickey Souljah

Instagram: Mickeysouljahofficial

Contact: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

Venerdì, 15 Marzo 2019 18:26

4EsT / DOMANI / - VIDEO

Scritto da

In un portale Reggae non ci si aspetta di trovare un video come questo che non è un classico della musica giamaicana, invece subito un'altro mito da sfatare.

La coerenza dei testi e della difesa della natura fa parte proprio della cultura Ital (Vitale ndr) cosi come viene definito lo stile di vita e cucina dei Rasta ed del Reggae . Senza la Madre Terra o con la contaminazione della stessa ci sarebbe poco da scegliere se non riuscire a sopravvivere.

 

Se DOMANI non ci fosse la Terra così come noi la conosciamo ?

Questo video spettacolare di 4EsT, merita tanta attenzione

Ecco perché noi di RR.it abbiamo deciso di abbracciare la causa e lottare per mantenere intatto il nostro pianeta promuovendo l'artista.

 

4EsT c'entra l'obbiettivo in pieno ed in questo breve corto lascia a ciascuno di noi una profondo amaro in bocca. Avremmo potuto addolcirla, facendo qualche azione tesa a tutelarla il pianeta ?

 

 L'artista è un cantante legato da tempo alla Family di Reggae Revolution e che risentiremo presto per la collaborazione musicale. Presto lo sentirete in una combo con un altro grande cantante reggae italiano che non sveliamo ancora

 

4EsT / DOMANI / VIDEO

 

 

facebook : https://www.facebook.com/4EsTofficial/ ☹ instagram : https://www.instagram.com/4estofficial/ ☹ twitter : https://twitter.com/4estofficial ☹ Official site: https://www.4estofficial.com Davide Cautiero ☹ instagram : https://www.instagram.com/davide_caut... Manuela Sanchez ☹ instagram : https://www.instagram.com/sweetguerri... Axio ☹ instagram : https://www.instagram.com/carlo_tosca...

Questo video non ha finalità commerciali e non puo' essere riprodotto a scopo di lucro

 

 

 

Oltre 10 anni fa moriva in modo assurdo mio padre, Aldo Bianzino, nel carcere di Perugia. Ci dissero che aveva evidenti lesioni al cervello al fegato e alla milza, e il medico legale di parte parlò di un *pestaggio militare atto ad uccidere*, ma incredibilmente archiviarono il caso, dicendo che era morto per cause naturali!

In tutti questi anni io non mi sono dato per vinto, e finalmente sono riuscito ad ottenere nuove e importantissime analisi mediche e legali che mettono completamente in discussione il suo caso.

Proprio in questi giorni, in Parlamento, ho reso note le ragioni che mi spingono a chiedere la riapertura del processo per omicidio di mio padre! Ma ho bisogno dell’aiuto di tutti voi. È difficile riaprire un dibattito che potrebbe mettere in discussione quelle stesse istituzioni che invece dovrebbero proteggerci, ma ce la possiamo fare solo se in tanti vi unirete a me nel chiedere giustizia per mio padre.

* Appello del figlio di Aldo, Rudra Bianzino

FIRMA LA PETIZIONE:https://secure.avaaz.org/campaign/it/it_giustizia_per_mio_padre_11/

Ne abbiamo parlato poco, merita sicuramente più spazio. Come quasi ogni anno il 6 Gennaio va in scena Shaggy and Friends. Questa volta con un ospite internazionale qua l'è Sting, con l'obbiettivo di raggiungere 1a cifra da capogiro di 100 Milioni di Dollari Giamaicani da donare.

 Impresa titanica ma obbiettivo centrato, Shaggy il suo show ed altre collaborazioni ha raggiunto 100 milioni di dollari per l'ospedale pediatrico Bustamante.

Giovedì sera Shaggy ha mostrato l'assegno di $ 100 milioni durante un comunicato stampa,

 La cifra è la somma delle vendite dei biglietti del concerto di beneficenza Shaggy and Friends, le donazioni di Food For The Poor di $ 2,7 milioni, le vendite ufficiali di WATA di Shaggy Make A Difference Foundation di $ 7,2 milioni, altre donazioni per $ 130,000 e la vendita delle T-Shirt per $ 164,000.

Dalla prima edizione nel 2009, Shaggy attraverso la sua fondazione Make a Difference, ha donato e riparato più di 450 strumenti medici ed attrezzature per un valore di oltre 1,6 milioni di dollari al Bustamante Hospital for Children.

Con 100 milioni di dollari la somma più elevata raccolta, i fondi andranno verso l'unità di terapia intensiva pediatrica dell'ospedale, ora l'unica del suo genere nei Caraibi.

 Complimenti a Shaggy ed al suo staff.

 

 

STING  at Shaggy & Friends IN JAMAICA 2018

Quest'anno ci sono sinergie diverse, un vero e proprio percorso di avvicinamento alla data finale della festa. Si terrà come sempre presso il Centro Miriam Makeba per l'Anniversario della scomparsa della cantante africana.

Per la regina dei diritti umani, tanto da guadagnarsi il titolo di Mama Africa con Nelson Mandela strinse un amicizia speciale e venne a morire sul palco anti-camorra organizzato da Saviano lasciando un messaggio indelebile.

La sorpresa è questo servizio in Castel Volturno della trasmissione “Mezzo giorno Italia” aprendo sulla stele della Makeba e raccontando poi una riflessione sull'Uguaglianza. Attraverso la livella di Totò, i disagi di chi vive nel bel paese, ha genitori stranieri ma è nato qui. Lo Ius Soli ed il diritto di Cittadinanza trova ospitalità in un dibattito aperto al Centro Miriam Makeba con il supporto di associazioni e del ex OGP in entrambe le giornate.

Ma non è finita, eventi e  dibattiti sono previsti proprio in occasione dell'anniversario con una due giorni dedicatati.

 

 

EVENTI PROGRAMMATI

Venerdì 10 - MAMA AFRICA - Centro Fernandez - Castelvolturno

concerto di Maurizio Capone con dibattitto e partecipazione di associazioni e volontariato

 

Sabato 11 Nov – MIRIAM MAKEBA TRIBUTE -  Centro Miriam Makeba - Castelvolturno

Zulù dj set – Tommaso Primo – Mc Mariotto – Martina Satrianolive in “ Tribute a Miriama Makeba” -

La musica con Dj Are – Enzo Casella – Ras Ale e TramBass

Dibattito Ius Soli - Mostra Fotagrafica -

 

 

 

TGR Mezzogiorno Italia - 04/11/2017

 

 

 

Se non vedi il video clikka qui

http://www.raiplay.it/video/2017/10/TGR-Mezzogiorno-Italia-26676a30-c0f3-4533-93f5-e71d2f7b940e.html

 



 

C'è una correlazione tra il genere hard-core dancehall e il comportamento sessuale e violento degli adolescenti sull' isola ?

Uno studio condotto sul campo di qualche anno fà,  da una risposta chiara e netta. La ricerca ha dimostrato che esiste una correlazione diretta tra la musica forte e dura con sesso e violenza.

Attenzione dipende anche se si è uomini o donne, la percentuale cambia. Per determinare ciò è stato fatto un sondaggio sul campo su un target di 100 soggetti.

Tra i 100 casi adolescenti (50 maschi, 50 femmine), donne per il  (40%) erano più inclini a canzoni dal contenuto lirico sessualmente esplicito rispetto alle loro controparti (26%).

Non c'era alcuna differenza significativa il  (98%) inconsciamente canta i testi dancehall anche senza sentirle i testi;


La risposta psico-sociale degli adolescenti al genere dancehall è diventata preoccupante qualche anno fa sull'isola  ha sollevato un dibattito politico per i comportamenti sessuali e violenti degli adolescenti,  senza contare le conseguene dei gesti come gravidanza, infezioni sessualmente trasmesse (STI) ed al virus dell'immunodeficienza umana ( HIV ) ).

 

Esiste dunque una correlazione tra il genere dancehall e il comportamento sessuale e violento adolescenziale. 

Come è stato rilevato ? ... attraverso una ricerca sul campo in Giamaica. I soggetti erano 100 adolescenti (50 maschi e 50 femmine).

Lo strumento utilizzato nella raccolta dei dati è stato  un questionario con  20 domande

 

fonte

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3354427/

Sabato, 10 Giugno 2017 13:09

STOP VIOLENCE AGAINST WOMEN - CHRISTOPHER MARTIN

Scritto da

Si parla tanto di diss e di aggressività nella musica giamaicana che come ascolterete, non coinvolge il Reggae, che mantiene una sua identità nell'esprimere e riflettere ciò che accade nella società di oggi.

No alla violenza, qualsia essa sia ! Questa è una delle prime e fondamentali regole non scritte del genere.

Proprio in questi anni in cui l'aggressività nei confronti del sesso debole è cresciuta e resta inarrestabile, canzoni come questa di Christopher Martin, emozionano particolarmente.

Servono eccome, a tener alta l'asticella, quella dell'attenzione della gente ed a sensibilizzare chi crede che un vecchio ricordo del passato, purtroppo anche oggi si registrano dati vergognosi che devono fare riflettere.

Anche se il brano è uscito a Febraio di quest'anno, non è questo ul punto. Il messaggio lo si deve ricordare sempre  indipendente dalla una canzone.

Noi di RR.it lo faccioamo oggi così

 

STOP VIOLENCE AGAINST WOMEN - CHRISTOPHER MARTIN

Uno sguardo ad un artista africano ogni tanto è importante per non focalizzarsi sulla Giamaica. Incredibilmente ci imbattiamo in un progetto significativo e concreto che ci rincuora.

“ Non per le parole ma per le opere, che verremo giudicati ” - così MamJ Ras Soul, fa questo con la sua musica ha l'obiettivo di aiutare gli altri, fare campagne di sensibilizzazione e raccoglier i proventi per il suo popolo con il suo duro lavoro.

Questo è quello che fa MamJ Ras Soul come mission. Per la prima volta nella storia della musica senegalese combina parole e opere. Gli obbiettivi sono i più concreti, quali la campagna di sensibilizzazione contro Ebola e Malaria, portando acqua e saponi nei villaggi, ripulire le stazioni degli autobus o acquistare scarpe per chi non le ha.

Per chi è legato alla musica Reggae questo è un esempio lampante di come si dovrebbe fare per portare i colori verde-giallo-rosso.

No chatty chatty ma fare opere utili ed aiutare i più deboli. Questa lezione che proviene da un paese qual'è il Senegal ci fa capire di quanto invece noi possiamo migliorare

 
Siamo lieti di presentarvi MAMJ RAS SOUL

 

More info :   

http://mamjrassoul.com

https://www.facebook.com/mamjrassoul1

Link diretto se non si vede - https://youtu.be/KnapLEe-9bI

 

 

Domenica, 09 Aprile 2017 10:12

L'ITALIA RESTI FUORI DALLA GUERRA IN SIRIA .

Scritto da

E’ la prima volta che Dolce Vita lancia una petizione. Lo facciamo perchè non vogliamo restarcene a guardare.

Se siete d’accordo con la nostra richiesta, firmate la petizione e passate parola.

http://www.dolcevitaonline.it/litalia-resti-fuori-dalla-guerra-in-siria-firmate-la-nostra-prima-petizione/

I FATTI
Martedì 4 aprile 2017 sono morte 86 persone (di cui 30 bambini e 20 donne) a causa di un attacco nella provincia di Idlib (Siria), in cui sono state utilizzate armi chimiche. Ad oggi non è ancora chiaro chi sia il mandante: alcune fonti indicano Assad (attuale presidente della Siria) che a sua volta però nega rigettando le colpe sui ribelli che vogliono rovesciare il suo governo. 

La scorsa notte, alle ore 2:30, gli Stati Uniti hanno lanciato 59 missili cruise verso la base aerea siriana di Shayrat da cui si presume sia partito l'attacco con armi chimiche nella provincia di Idlib. Si tratta di missili lanciati da due navi americane di stanza nel Mediterraneo. L'attacco ha provocato 5 morti, tra cui tre soldati e due civili. Altre 7 persone sono rimaste ferite.

Russia e Siria condannano l'attacco voluto dal Presidente Trump. Inghilterra, Israele e Turchia invece appoggiano l'azione degli Stati Uniti. 

RESTIAMONE FUORI
La soluzione a una guerra, non può essere una nuova guerra (che rischia di diventare mondiale). Non è uccidendo altre persone che si risolve la grave situazione del conflitto siriano.
E' giusto verificare le responsabilità del vile attacco di Idlib per poi valutare eventuali contro-misure, ma non aggiungere "benzina sul fuoco" con nuove azioni belliche. 
L'attacco degli Stati Uniti viola il diritto internazionale. 

L'Italia resti fuori da tutto questo e non si schieri con nessuno, né con Trump né con Assad. Porti avanti piuttosto un'azione diplomatica di dialogo e cooperazione internazionale. 

Questa petizione sarà consegnata a:

  • Presidente della Repubblica Sergio Mattarella
  • Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni

Prima di vedere il video c'è da comprendere cosa significa #CrimeFreeChristmas , in assoluto una delle campagne più coinvolgenti per fermare il crimine sull'isola. Ben Venga per fermare i furti ed omicidi durante le feste natalizie con la presenza massiva di turisti.

Partita un po in sordina poi pian piano con artisti di primo piano sta guadagnando tanto spazio mediatico grazie alla splendida iniziativa.

 Un vero è proprio movimento mediatico che coinvolge una dozzina di artisti giamaicani e musicisti che prestano le loro voci ad una campagna musicale taggata #CrimeFreeChristmas, per affrontare l'ondata di criminalità che interessano la Giamaica..

 

Non solo cantanti famosi ma produttori di bevande Wisynco - attraverso i loro marchi Tru-Juice, Boom, Bigga e Wata Telecommunications firm FLOW, the Jamaica Biscuit Company, e roofing manufacturers Tropical Metal Products Ltd. Other companies include TVJ, Jamaica Observer, Innovative Signs Ltd, Hose Specialists & Accessories Ltd, Northern Caribbean University, and From Thought to Finish Ltd.

 

Tutti sono i benvenuti a #CrimeFreeChristmas basta salire a bordo ed anche solo condividendo si può partecipare attivamente al progetto.

 

Per avere un isola senza crimine in questo periodo speciale di Natale ci provano il chitarrista e produttore Lamont "Monty" Savory, Tessanne Chin, Tarrus Riley, Duane Stephenson, Protoje, Chronixx, Christopher Martin e DMajor, Busy Signal, Agent Sasco (Assassin), Konshens e Tifa Saranno 12 in tutto


"Come musicisti e artisti, non possiamo combattere direttamente il crimine, ma possiamo usare la nostra influenza per aiutare i cuori e le menti al cambiamento. Il nostro messaggio è quello di incoraggiare e ispirare le persone a fare quello che possono, al fine di affrontare il problema del crimine nella società ", ha spiegato Savory.

 

La campagna avrà un nuovo artista ogni giorno (escluso la domenica) per un periodo di 12 giorni. Il pubblico è invitato a condividere on-line la campagna utilizzando l'hashtag approvato (#CrimeFreeChristmas), come Savory spera, la campagna sarà virale.

 

 

 

 

 

 

InizioPrec123SuccFine
Pagina 1 di 3